Backup Magento

Eseguire un backup di Magento

Possedere un backup del proprio Magento è sempre consigliato se non necessario, può capitare di fare qualche modifica di troppo oppure semplicemente avere la necessità di aggiornare il nostro e-commerce, vediamo dunque come eseguire un backup di Magento.

Per fare questo possiamo seguire due diverse procedure, una tramite FTP e PhpMyAdmin ed una totalmente da SSH:

Procedura Ftp & PhpMyAdmin

    1. Per prima cosa, disabilitiamo la cache, da pannello amministrazione:

cache

    1. Tramite  FTP, colleghiamoci al server dove il nostro negozio risiede e scarichiamo l’intera cartella dell’installazione di Magento.

 

  1. Eseguiamo poi un backup dell’intero database, attraverso il comando esporta di PhpMyAdmin, facendo attenzione nel selezionare le voci evidenziate in rosso e cliccando infine su “Esegui” (potete scegliere di comprimere il vostro backup in formato zip, gzip o di non comprimerlo, in quel caso verrà generato non compresso con estensione .sql)

sql

 

 Procedura SSH (Linux)

    1. Colleghiamoci attraverso il terminale al nostro server, digitando il comando: SSH root@127.0.0.1 ed inseriamo la password. (al posto di 127.0.0.1 inseriremo il dominio del nostro sito: es. www.emergento.com). Se è la prima volta che viene effettuato un collegamento di tipo SSH al server vi verrà chiesto di aggiungere una chiave agli host conosciuti della vostra distribuzione linux, confermate e proseguite. Se la porta SSH non dovesse essere quella predefinita, la stringa per la connessione dovrà essere modificata in questo modo, specificandone quindi la porta: es. ssh root@127.0.0.1:2221.

 

    1. Successivamente posizioniamoci su una cartella superiore rispetto a quella dove è presente la nostra installazione di Magento. es. il percorso del vostro Magento potrebbe essere: /var/www/nomesito quindi, sempre da terminale digitate: cd /var/www e successivamente: tar -cvzf nomesito.tar.gz nomesito/ (a questo punto dovreste vedere scorrere la lista di tutti i file presenti nella cartella mentre l’archivio viene creato)

 

    1. Al termine di questa operazione avremo salvato una “copia a caldo” dell’attuale Magento, è sempre consigliato a priori disabilitare le vendite dello store durante questa fase.

 

    1. Sempre da terminale lanciamo il comando: mysql -uroot -ppassword

 

    1. Dal prompt di MySQL disabilitare il “controllo sulle chiavi straniere” (vedi punto 3 procedura ftp & phpmyadmin)
      mysql> SET FOREIGN_KEY_CHECKS=0; e se il comando è andato a buon fine MySQL risponderà con:
      Query OK, 0 rows affected (0.00 sec).

 

    1. Usciamo da MySQL digitando da tastiera: Ctrl + C

 

    1. Eseguiamo adesso il dump del database digitando mysqldump -uroot -ppassword nomedatabase > nomedatabase.sql (dove ‘root’ è l’utente amministratore di MySQL, ‘password’ è la password dell’amministratore di Mysql, ‘nomedatabase’ il nome del database attualmente in uso e ‘nomedatabase.sql’ il file del backup del database, potete assegnare qualsiasi nome purchè termini con .sql finale). Se non ricordate il nome del database associato al vostro Magento è possibile risalire ad esso leggendo il contenuto del file local.xml solitamente situato all’interno della vostra installazione di Magento nel percorso: /app/etc

 

    1. Una volta terminata la procedura del punto 7 ripetiamo la procedura del punto 5 ma cambiamo il valore del comando in questo modo: SET FOREIGN_KEY_CHECKS=1;

 

  1. Usciamo da MySQL sempre attraverso la sequenza di escape:  Ctrl + C

Al termine di questa procedura avrete salvato una copia del vostro database.
ATTENZIONE: tutti gli ordini che arriveranno al sito durante questa fase non verranno salvati nel database quindi, anche in questo caso, seguite il consiglio del punto 3 di questa guida.